Il significato e le funzionalità del chatbot

In questo articolo analizziamo tutto ciò che c’è da sapere sul chatbot: significato, storia, funzionalità, modalità d’uso e vantaggi offerti alle aziende ed ai consumatori.

chatbot significato nella storia

significato chatbot

Per comprendere meglio il significato di chatbot, dobbiamo fare un salto indietro nel tempo di oltre 70 anni. Negli anni ’50 il geniale Alan Turing pubblicò nell’articolo “Computing machinery and intelligence” il test di Turing.

Senza entrare troppo nello specifico, questo test simulava la capacità di sostenere una conversazione umana attraverso un software. In pratica Turing mirava a determinare l’intelligenza di un robot tramite la sua capacità di simulare una conversazione umana, senza che il suo interlocutore se ne accorgesse.

Se oggi parlare con una macchina ti sembra una cosa normale, prova a contestualizzare la situazione a 70 anni fa. Il test di Turing fu considerato una rivoluzione, tant’è che la sua teoria oggi è diventata una realtà concreta e si chiama chatbot.

I chatbot riescono a sostenere tranquillamente una conversazione e talvolta risulta complicato distinguerlo dagli stessi esseri umani.

chatbot significato in italiano

chatbot in realtà deriva dal termine “chatterbot” ed è il mix di due parole inglesi: “chat” (conversare) e bot (robot). Quindi potremmo tradurlo con robot che parla.

Il termine fu coniato dall’informatico Michael Mauldin, inventore dei primi motori di ricerca della storia di Internet: chatbot Verbot e Lycos.

I chatbot, a piccoli passi, sono entrati a far parte stabilmente nelle nostre vite. Interagiamo con loro molto più spesso di quanto pensiamo. Quando effettuiamo ricerche in un sito, usiamo i programmi di messaggistica istantanea o ci affidiamo agli assistenti virtuali sugli smartphone, stiamo interagendo con i chatbot.

Cos’è un chatbot?

Qual è l’esatta definizione di chatbot? Sostanzialmente è un software studiato e progettato per sostenere conversazioni con un essere umano. Il dialogo, a seconda dei modelli, può essere proposto in modalità testo oppure vocale.

Grazie alle implementazioni dell’Intelligenza Artificiale ed altre tecnologie estremamente avanzate come il Machine Learning, il chatbot si è evoluto sempre di più nel corso del tempo. Tramite il Machine Learning il chatbot apprende automaticamente giorno dopo giorno, incamerando dati ed informazioni che può utilizzare successivamente.

A seconda delle varie esperienze la macchina apprende quali sono le risposte migliori in seguito a determinate domande, così da poter addirittura personalizzare la conversazione a seconda delle richieste che vengono avanzate dall’interlocutore.

Oggi esistono tantissimi modelli utilizzabili nei più disparati settori. Quelli più semplici rispondono in maniera automatizzata secondo una serie di parole chiave. Ci sono poi quelli più avanzati e specializzati che adeguano e personalizzano le loro risposte a seconda del dialogo.

In pratica riescono ad intercettare le preferenze dell’utente basandosi sulla comprensione del linguaggio naturale, adeguando le ricerche e le risposte. Siri, Alexa e Cortana sono esempi perfetti di chatbot adattabili sugli smartphone e sulle app.

I vantaggi per le aziende

Ora che hai compreso il significato di chatbot, focalizziamoci sui vantaggi e sui benefici pratici, logistici ed economici che sono in grado di offrire ad ogni azienda, soprattutto per quanto riguarda l’assistenza clienti.

Come sottolineato più volte, ogni attività ruota attorno al cliente che deve essere soddisfatto in tutto e per tutto. La soddisfazione del cliente genera un circolo virtuoso, che si completa con la sua fidelizzazione ed un passaparola positivo.

I consumatori moderni oggi sono sempre più desiderosi di trovare soluzioni digitali self-service, cioè che consentono di risolvere un problema in totale autonomia. Piuttosto che inviare email o contattare l’azienda telefonicamente, i clienti possono rivolgersi ai chatbot per trovare una risposta pertinente e soddisfacente alle loro domande.

I chatbot inoltre sono proattivi, cioè si attivano ancor prima che il cliente possa chiedere supporto così da anticipare dubbi o domande. In questo modo l’azienda può gestire contemporaneamente più utenti, garantendo a tutti lo stesso livello di soddisfazione.

Aumenta così l’engagement ed il coinvolgimento dei clienti, che vengono supportati in fase di acquisto o in qualsiasi altra circostanza.

Allo stesso tempo puoi lanciare attività promozionali e di marketing modellate sul tuo target di pubblico.

Ne trae beneficio tutta la tua attività a partire dal servizio clienti, che può concentrarsi unicamente sulle questioni più complesse che richiedono maggiori competenze tecniche e specifiche. Migliora anche la produttività dell’azienda e si riducono in maniera importante i costi di gestione.

Come si crea un chatbot?

In questo articolo specifico ti abbiamo già spiegato come creare un chatbot. Ti basta sapere comunque che gli step fondamentali sono 5:

  • messaggio di benvenuto;
  • definizione delle FAQ;
  • messa in relazione delle FAQ;
  • implementazione dell’interfaccia;
  • scelta dei termini.

Humable è in grado di creare un chatbot e adattarlo secondo le necessità della tua azienda. I partner che si sono rivolti a noi hanno riscontrato una riduzione dei costi del 40% ed un risparmio in termini di tempo del 70%.

Siamo pronti a supportarti per ogni necessità guidandoti versa una svolta decisiva per la tua azienda.

Contattaci subito!

Partner

Copy link
Powered by Social Snap